Van Gogh ad Auvers sur Oise

20 Ottobre 2020

 

Vincent Van Gogh arrivò ad Auvers sur Oise nel 1889 e ci trascorse esattamente 70 giorni. 70 giorni durante i quali dipingerà 76 quadri, farà 30 disegni, scriverà 60 lettere a suo fratello e a sua madre e metterà fine alla sua vita.

Questo villaggio della Val d’Oise è oggi impregnato dall’influenza di artisti impressionisti come Daubigny che ci ha vissuto per 20 anni, ma soprattutto Van Gogh che ha lasciato un’impronta indelebile.

Informazione

Durata: mezza giornata

La nostra visita inizierà alla stazione di Auvers sur Oise, dove inizieremo a camminare per le strade di questa città, scoprendo le ultime ispirazioni di Vincent Van Gogh. Dalla sua stanza alla locanda Ravoux, al Château d’Auvers, ma anche passando per la chiesa di Auvers potremo ammirare questi luoghi resi iconici in particolare dai suoi dipinti.

Avremo l’opportunità di evocare la vita di Vincent Van Gogh, il suo soggiorno ad Auvers, la sua morte e il patrimonio artistico di fama mondiale che ci ha lasciato.

Una vera e propria immersione nella storia di questo artista maledetto ma anche nella storia di questa città della Val d’Oise.

  • La visita si svolge indipendentemente dal tempo.
  • Si prega di indossare scarpe comode per camminare.
  • L’Auberge Ravoux dove si trova la stanza di Vincent Van Gogh è chiuso fino a nuovo avviso a causa di misure sanitarie. Tuttavia, è ancora possibile una visita guidata del villaggio, del castello e della chiesa.

Come raggiungere Auvers sur Oise?

  • In treno da Parigi: dalla Gare Saint Lazare o dalla Gare du Nord alla Gare d’Auvers sur Oise.
  • In auto tramite la A115, ci vuole cira un’ora.

Punto d'incontro

Photos

Leave a comment